Facciamo31
facciamo31

 

Comandante Alessandro Busonero

Capitano di Fregata presso Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione dello Stato Maggiore Marina

Comandante Alessandro Busonero

Alessandro Busonero è un ufficiale di Stato Maggiore, entrato in Marina nel 1993, nel corso della suo carriera è stato imbarcato su diverse navi militari tra cui la fregata Alpino, la portaerei Giuseppe Garibaldi, la nave scuola Amerigo Vespucci e la portaerei Cavour.

A bordo del Vespucci, il comandante Busonero muove i primi passi nel mondo delle pubbliche relazioni, della comunicazione e in particolare nei rapporti con i media, promuovendo l’immagine della Marina Militare e dell’Italia nel mondo. Iscritto all’albo dei giornalisti, ha trascorso un lungo periodo nell’Ufficio Stampa della Marina Militare, dove ha gestito e portato a termine innumerevoli attività di comunicazione occupandosi anche di gestione delle comunicazioni d’emergenza.

Nel suo lavoro, si occupa di addestramento e formazione nell’ambito della Comunicazione della Marina, coordinando e prendendo parte a Moduli di Comunicazione per il personale della Marina militare.

MARINA MILITARE

La Marina Militare è una Forza Armata della Repubblica Italiana, insieme all’Esercito Italiano, all'Aeronautica Militare e all'Arma dei Carabinieri.
Dipende dal Presidente della Repubblica e dal Ministero della Difesa, attraverso lo Stato Maggiore della Difesa. La Marina opera nelle acque territoriali e internazionali per difendere gli interessi vitali del Paese. Il continuo e libero accesso ai mari, al di fuori del regime di sovranità degli Stati costieri, è fondamentale per la prosperità dell’Italia e dell’intero pianeta.

Mission:

- Difesa Nazionale e Sicurezza marittima, attraverso la presenza e la sorveglianza dei mari e la capacità di operare sul mare e dal mare.

- Supporto al sistema Paese, grazie alle campagne di promozione e sostegno dei prodotti nazionali, agli accordi e all’impiego concorsuale e duale degli uomini e mezzi della Marina.

- Cooperazione Internazionale, storica capacità connessa con lo strumento navale, la «diplomazia navale».

- Sviluppo capacitivo, sia operativo, per rinnovare e ammodernare la Flotta, sia tecnico-scientifico di impulso all’innovazione, alla tecnologia, integrando Difesa, Industria, Università, centri di ricerca e poli tecnologici.

contact form

dichiaro di ever letto l'informativa sulla privacy